Giustizia ed equità

 

Il giorno 18 marzo 2019 noi della classe 3^K abbiamo partecipato ad una videoconferenza con la scuola “D. Savio” di Fossalta di Piave, tenutasi dalle ore 12:00 alle ore 13:00 sul tema “Giustizia ed equità”.

All’inizio eravamo timidi, silenziosi e un po’ impauriti poichè era la nostra prima videoconferenza, ma vedendo, dall’altra parte dello schermo, ragazzi e ragazze come noi, che condividevano i loro pensieri, ci siamo sciolti.

Ad aiutarci era presente una facilitatrice pronta ad ascoltarci e a porci domande su cui ci eravamo preparati, mentre noi rispondevamo a turno.

Dai racconti sono emersi episodi di razzismo e bullismo, sportivi e avventurosi; e così in poco tempo abbiamo sconfitto la nostra timidezza parlando e, a volte, abbiamo improvvisato dibattiti su alcuni argomenti a noi più vicini di altri e che toccano personalmente alcuni di noi.

Dalla videoconferenza abbiamo capito che siamo tutti dei ragazzi ma con pensieri diversi che quando vengono condivisi ci arricchiscono.

Tutti noi siamo sensibili al partecipare o vedere questi episodi di ingiustizia, riflettendo anche nei casi che ci toccano personalmente, o a cui assistiamo, abbiamo tratto alcune conclusioni: in caso succeda a noi ci sentiamo arrabbiati, sottovalutati, visti per ciò che non siamo e non vogliamo essere, se succede agli altri proviamo a metterci nei panni della vittima di ingiustizia, provando le stesse sue emozioni, o almeno cerchiamo di farlo.

Nonostante la videoconferenza sia iniziata con poche timide parole è finita con molti argomenti su cui ragionare e dibattere anche dopo.

Ci farebbe piacere partecipare ad un’altra per metterci di nuovo alla prova e continuare quel confronto che avviene ogni giorno in classe, ma in questa modalità risulta più vasto e con differenti punti di vista.

Gli studenti di 3^K